Accordi multilaterali tra autorità competenti

Si tratta di accordi amministrativi  tra autorità competenti la cui base giuridica internazionale è la Convenzionale multilaterale sulla mutua assistenza amministrativa in materia fiscale (Convenzione OCSE-COE) e il relativo Protocollo emendativo, entrambi firmati e ratificati dall'Italia .
Il primo di questi accordi è stato firmato dall'Italia a Berlino il 29 ottobre 2014 e riguarda il nuovo standard unico globale di scambio automatico di informazioni fiscali a fini finanziari.

Maggiori informazioni presso la pagina
http://www.oecd.org/tax/automatic-exchange/international-framework-for-the-crs/
Una lista completa dei firmatari è disponibile presso il link:
http://www.oecd.org/ctp/exchange-of-tax-information/MCAA-Signatories

Gli Accordi multilaterali tra autorità competenti entrano in vigore tra due giurisdizioni solo dopo che entrambe siano a tutti gli effetti Parti della Convenzione OCSE-COE (ratifica e entrata in vigore) e a seguito di un reciproco riconoscimento (deposito liste presso il Segretariato) che attiva il rapporto bilaterale all'interno del quadro multilaterale fornito.
In Italia, l'autorità competente alla firma di accordi amministrativi di questo tipo è il Ministero dell'Economia e delle Finanze.